CementirSacci, attiva nella produzione e commercializzazione di leganti idraulici da circa 70 anni, è uno dei principali operatori di riferimento nel mercato italiano.


La divisione Cemento sviluppa la propria attività presso gli stabilimenti di Testi-Greve in Chianti (FI), Castelraimondo (MC), Cagnano Amiterno (AQ) e Tavernola Bergamasca (BG) ed opera sull'intero ciclo di produzione, a cominciare dalla progettazione e realizzazione degli impianti.


La divisione Calcestruzzo è da molti anni attiva nel settore della produzione di calcestruzzo preconfezionato. Con oltre  40 centrali di betonaggio è presente in Abruzzo, Marche, Toscana, Lazio, Puglia e Molise. Tutte le centrali lavorano con moderni sistemi di supervisione e controllo e sono dotate di strutture atte a garantire il rispetto di tutte le norme in materia di tutela dell'ambiente.


 

Le Origini Lo Sviluppo Il Consolidamento Oggi

 

 

SACCI (in origine Società Anonima Centrale Cementerie Italiane) viene costituita nel dicembre del 1933 con l'accorpamento di diverse piccole società produttrici di leganti idraulici, alcune delle quali erano in attività già dall'ultimo decennio del 1800. 

Fino alla Seconda Guerra Mondiale SACCI opera con gli stabilimenti di Greve in Chianti, Corsalone di Bibbiena, Cagnano Amiterno e Torre del Salto. A seguito degli eventi bellici gli stabilimenti subiscono ingenti danni. Segue l'opera di ricostruzione, con un programma di ripristino completo della potenzialità produttiva conclusosi alla fine degli anni Quaranta anche con l'ausilio del Piano E.R.P.. 

Nel 1949 la Società occupa poco meno di 300 dipendenti e la sede viene trasferita da Firenze a Roma.

 

Negli anni Sessanta e Settanta, attraverso una serie di acquisizioni e partecipazioni, alle unità produttive esistenti si affiancano via via quelle di Portoferraio, Incisa Valdarno, Piazza al Serchio, Sassoferrato, Pontremoli e Porto Recanati. 

Nell'ambito del sistema logistico-distributivo vengono organizzate le attività delle controllate S.C.A. S.p.A. Società Centrale Autotrasporti e A.L.I. S.p.A. Autotrasporti Leganti Idraulici. 

L'intero Gruppo, che occupa nella metà degli anni Settanta oltre 1.000 dipendenti, passa da una produzione di leganti annua pari a poco più di 1.000.000 tonnellate nel 1970 (con 5 unità produttive) alle oltre 1.600.000 tonnellate prodotte nel 1980 (con 7 unità produttive).

 

La Società razionalizza la propria presenza nel mercato e si prefigge la realizzazione di economie di scala nella produzione, optando per il solo utilizzo ottimale degli impianti di maggiore capacità e tecnologicamente più moderni. 

Entra in produzione lo Stabilimento di Castelraimondo e vengono avviate consistenti innovazioni tecnologiche a Testi con l'obiettivo di conseguire aumenti della produttività e miglioramenti delle condizioni ambientali legate ai processi produttivi. 

Viene progressivamente acquisita un'importante partecipazione azionaria nella Cementeria Aldo Barbetti S.p.A. e, nel 1992, viene rilevato lo Stabilimento di Livorno. Alla fine degli anni Ottanta il Gruppo decide di entrare attivamente nel comparto del Calcestruzzo acquisendo rilevanti quote di capitale nella SICABETON.

 

Portate a compimento le azioni volte alla razionalizzazione ed ottimizzazione dei processi produttivi ed organizzativi, il Gruppo effettua rilevanti interventi di modernizzazione degli impianti per operare con strutture qualitativamente innovative ed ecologicamente compatibili. Particolare attenzione viene data allo sviluppo del comparto calcestruzzo. 

Nel 2005 viene acquisita un'importante partecipazione nella società Cementeria di Costantinopoli che consente al Gruppo di raggiungere il mercato del Sud Italia. Nel 2008 inoltre vengono acquisite tutte le società italiane nei settori cemento e calcestruzzo della multinazionale Lafarge consolidando significativamente l'attività del Gruppo nel mercato nazionale. Nel 2013 le società Sicabeton ed A.L.I. vengono fuse per incorporazione diventando delle divisioni nella SACCI S.p.A.  La società sviluppa la sua attività con 5 stabilimenti dedicati alla produzione di leganti idraulici e con rete di oltre 40 centrali di produzione di calcestruzzo.
Dal 30 Luglio 2016 Sacci s.p.a è stata acquisita da Cementir Holding (Gruppo Caltagirone), multinazionale italiana tra i maggiori player nella produzione e distribuzione di cemento grigio e bianco, calcestruzzo, inerti e manufatti in cemento, cambiando nome in CementirSacci.